In giro per Valencia

p1050952A zonzo per Valencia, si cammina benissimo e si riesce  anche a visitare tutti i monumenti e gli edifici di  pregio architettonico e gli altri luoghi di interesse culturale. Partiamo da uno dei simboli di Valencia: il mercato della seta, ovvero la Lonja vicinissimo al Mercado Central.

Architettonicamente, si compone di una miscela di monumentalismo medievale e glamour, e seduce il visitatore con i suoi elaborati ornamenti.  Potente e leggera, solenne e scintillante, al suo interno si possono ammirare le colonne tortili, i soffitti decorati e un arredamento raffinato. L’edificio è aperto per le visite tutti i giorni, con risposo il Lunedi.

Dopo una piacevole pausa pranzo al Mercato central, una bella passeggiata per le belle stradine situati intorno a La Lonja. Questo è il cuore del centro storico della città. Potrete godere di perdersi in queste diverse strade strette e antiche, con case antiche e ben conservate, bei negozi, ristoranti tipici. Queste strade sono un sacco di vita durante il giorno e la notte. Un posto molto bello dentro questo sono è la Plaza Redonda, una piccola piazza rotonda che ospita un mercato molto piccolo. Potete trovare più o meno tutto qui, anche se molti elementi sono sorprendentemente più costosi che in Italia. Infatti molti negozi spagnoli non sono autorizzati a vendere oggetti di sotto del loro valore di mercato, a parte nel periodo degli sconti.

Lontano dalle esuberanti negozi del centro , ci sono locali molto più interessanti e indipendenti sparsi ovunque, dove è possibile comperare di tutto. Valencia ha anche molti centri commerciali anche noti come “Centro Commerciales“,  come Nuevo Centro, El Saler, Bonaire, Parque Ademuz, Aqua, o se vi sentite proprio generosi, il centro commerciale di fascia alta di Galeria Don Juan de Austria, vicino alla Plaza del Ayuntamiento.

Ci sono anche diversi centri commerciali in periferia anche come El Osito in La Eliana e molti altri più piccoli punteggiato circa nelle varie zone periferiche.

Torniamo al centro ed esattamente a Plaza de la Reina; qui imperdibile la cattedrale di Valencia e il suo santo Graal! La Cattedrale comprende anche la molto impressionante campanile ottagonale chiamata El Micalet. Per soli 2 €, si può salire le scale fino alla cima per godere, dopo tanta fatica, di una vista sensazionale sul centro storico di Valencia assolutamente da non perdere! Una volta scesi, girateci intorno e andate a Plaza de la Virgen a visitare la basilica de La Virgen de los Desemparados che ospita la statua della Virgen, santo patrono di Valencia. Accanto alla Basilica è il Palau de Generalitat, sede del governo regione autonoma di Valencia, una struttura simile ad un castello, davvero  imponente nella sua fusione tra architettura gotica e rinascimentale con  temi moreschi.

Finite il giro con un abbraccio verde; passate le Torres de Serrano, vi ritroverete nei Giardini del Turia. A causa di diverse drammatiche inondazioni nel XX secolo, Valencia ha deciso giustamente di deviare il corso del fiume Turia, e il terreno fertile del letto ha dato rapidamente vita ad un giardino lussureggiante. Le sponde del fiume sono attualmente piene di vari monumenti architettonici, musei e centri culturali, parchi giochi e aree sportive, fontane e giardini ben curati per ben 9 km, tutti da godere, meglio se in bicicletta.

Articoli più letti:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se lei continua a navigare accetta l'istallazione dei cookie.

Chiudi