La Galizia (Galicia) – parte prima – A Coruña

Un po’ di tempo fa ho avuto modo di visitare questa regione meravigliosa della Spagna. Per arrivarci, partendo da Valencia bisogna fare circa 1000 chilometri di auto ed esattamente 986 km (dieci ore circa) per arrivare a La Coruña. Io e la mia compagna abbiamo pianificato di fare una prima sosta a Segovia (ve ne parlerò in un’altro articolo) per poi ripartire il giorno dopo. La prima cosa che colpisce della Galicia è il paesaggio, infatti a differenza di buona parte della Spagna, si è circondati da prati verdi e da montagne ricche di alberi. Il clima, in estate è ovviamente più basso della media nazionale, qui si arriva a temperature di 25 – 28 gradi, almeno nei giorni in cui l’abbiamo visitata. L’impressione è quello di stare in posti come la Scozia o L’Irlanda. La Galicia è una terra paesaggisticamente incantevole, che si affaccia sull’oceano atlantico, ricca di storia e di misteri. Il cibo in questa terra è davvero speciale, sicuramente è il posto, in Spagna, dove fino ad oggi ho mangiato meglio. La mia visita mi ha visto sostare in tre principali luoghi di questa terra. “A Coruña” città sul mare dal fascino irresistibile (mi sono innamorato davvero di questa città), Santiago di Compostela e la La Costa de la Muerte. Di queste ultime vi parlerò la prossima volta…

La Coruña

Mai avrei pensato di innamorarmi di una città di soli 250.000 abitanti, una città portuale in cui si vive e si respira il mare, nell’aria che si respira nei colori nei suoni. Camminare nel suo centro tra moltissimi negozi, ristoranti e locali è davvero un’esperienza unica. La prima sera ci siamo subito trovati, nella piazza principale “Plaza de Marìa Pita”, nel bel mezzo di un concerto gratuito di una cantante famosa spagnola Chenoa, con migliaia di ragazzi e non, a ballare scatenati. Dopo un po’ di buona musica ci siamo inoltrati nei vicoli che circondano la piazza e subito ho capito che quella sera avremmo mangiato bene! Decine e decine di ristoranti di pesce freschissimo con esposti molluschi, crostacei e pesce dal profumo e dai prezzi invitanti. Da non perdere la “mariscada” un piatto di crostacei e molluschi misti, davvero squisita!  Da assaggiare anche le “zamburiñas” e la “emapanada gallega” di tonno, il tutto accompagnato da un ottimo vino bianco (Albariños o Ribeiros), il tutto a poco meni di 40 euro a persona!

Le cose da vedere:

Fatevi una passeggiata lungo il viale della marina per vedere i bellissimi e particolari palazzi bianchi con le grandissime finestre di cristallo che formano il più grande insieme vetrato del mondo. (partite da Plaza de Maria Pita)

Visitate le chiese della città sempre nella zona del centro (da non perdere la Chiesa di Santiago)

Prendete il tramvia dalla darsena e fatevi un giro su questo tram storico per le zone turistiche della città per arrivare alla torre d’ercole.

Andate a farvi un bagno nelle spiagge dentro la città, mare splendido dentro la città.

Una mensione particolare va alla zona della Torre d’Ercole dove il mare si fonde con la terra con una vista splendida sulle scogliere che si affacciano sull’Oceano Atlantico, una passeggiata splendida dove un enorme faro domina un paesaggio da sogno. Interessanti anche le strutture artistiche inserite in questa passeggiata indimenticabile.

Nella città sono presenti anche dei musei, uno in particolare è da segnalare, quello dedicato a Pablo Picasso che visse per alcuni anni in questa splendida città.

Ascoltare il canto dei gabbiani mentre passeggiate nel “Paseo marittimo”

Non dimenticate di assaggiare prelibatezze del mare della Coruña!

Elenco alberghi della città

Qui potete scaricarvi una Guida della Coruña in italiano

Per ulteriori informazioni potete visitare il sito del turismo ufficiale della Coruña

Alcune foto

vetrate

torre-ercole-sculture

spiaggia-a-coruna

estate con yat 2008 082

estate con yat 2008 063

Articoli più letti:

6 Comments on "La Galizia (Galicia) – parte prima – A Coruña"

  1. giovanna DERIU | 28 novembre 2008 at 13:19 |

    condivido appieno, è un luogo magico, mi ha conquistato tutto, oltre la città anche la gente, ho trascorso dei giorni sereni, la tranquillità, la bellezza della natura di quel luogo la porterò sempre nel cuore, perchè quello che mi ha sbalordito è trovarsi in una città nuova e sentirla tua, non mi sono mai sentita persa,anche da sola percorrendo i vicoli del centro , sapevo esattamente dove mi trovavo e sapevo che a chiunque avessi chiesto una informazione mi avrebbre aiutato ed accolto con un sorriso… …ditemi se è poco.

  2. Ciao Alex,
    La coruna è davvero fantastica, mia moglie vi si è trasferita (essendo cubana e madico la Spagna è l’unico posto dove può lavorare senza imbattersi in tanta burocrazia….), siamo andati insieme e tra poco spero di riuscire a trasferirmi pure io. In effetti le sensazioni che questa città ti da al primo impatto, sono quelle di sentirti a casa, la cordialità della gente, la magnificenza dei paesaggi ed uno stile di vita a misura d’uomo ti fanno sentire immediatamente a tuo agio. Non è la Spagna stereotipata che tutti conosciamo, dal clima caldo e della continua movida, assomiglia molto al nord Italia, alla riviera Ligure direi, però con i tempi ed i modi Spagnoli, insomma un posto dove tutto sommato non si sento tanto la nostalgia dei nostri ambienti, dicono che i galizini siano persone chiuse e fredde, ma io in prima persona smentisco, magari ho avuto solo esperienze positive, però in un mese di permanenza non posso far altro che parlarne bene e mia moglie si trova bene…
    Il centro della città è stupendo, n dedalo di viuzze che ad agni angolo ti propone qualcosa di diverso, i locali nel fine settimana pullulano di gente di qualsiasi età, ristoranti fantastici, discoteche ecc… Insomma è un bel posto per unire l’utile al dilettevole……..

  3. Grazie Simone per aver condiviso le tue impressioni. Se ti va, puoi scrivere qualcosa su questa terra, sarei felice di ospitare un tuo articolo su questo Blog.

  4. spero sia vero io ci andrà la sett prossima per lavoro

  5. Ma la seconda foto dov’è??

  6. Ciao Pamela Torre d’Ercole La Coruña

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se lei continua a navigare accetta l'istallazione dei cookie.

Chiudi