Capire le tasse e l’IVA in Spagna

 

La manovra fiscaledel  2010 in Spagna ha creato un inasprimento della pressione fiscale per i redditi più elevati. La misura varata dalle autorità iberiche si limita a tre regioni: Catalogna, Baleari e principato delle Asturie. Per la Catalogna l’aumento delle pressione fiscale colpisce i redditi oltre i 120mila euro mentre per le Baleari e il Principato delle Asturie i redditi che superano i 100mila euro.

In generale, l‘anno fiscale con le tasse che incidono sul reddito e le varie altre imposte va dal 1 gennaio al 31 dicembre in Spagna. Il governo spagnolo fornisce molte informazioni dettagliate sulle imposte sul suo sito web Agencia Tributaria. Mentre la maggior parte del sito è in spagnolo, alcune informazioni relative ai non residenti è in inglese.

La Spagna è divisa in 17 comunità autonome, le tasse, la responsabilità e la quantità può variare da una comunità all’altra. A Valencia troviamo una Delegación Especial de la Comunidad Valenciana   (Calle Guillem de Castro, 4, 46001 Valencia, Tel: 96 310 32 00).

I residenti in Spagna sono obbligati a dichiarare tutti i beni all’estero, compresi i conti bancari e le proprietà. Questi devono essere dichiarate utilizzando il Modelo  720.

Per ulteriori informazioni sugli obblighi di segnalazione di attività: Clicca qui

Imposta sul valore aggiunto (IVA)

Imposta sul valore aggiunto (Impuesto sobre el Valor añadido – IVA) ha tre livelli in Spagna.

Dal 1 ° luglio 2010, i livelli sono:

IVA generale su prodotti e servizi non essenziali al 18 per cento (21 per cento dal 1 ° settembre 2012)
IVA reducido su prodotti e servizi come biglietti, bicchieri, parrucchieri, servizi funebri e dentisti a 8 per cento (10 per cento dal 1 ° settembre 2012)
IVA superreducido su beni essenziali come pane, latte, formaggio, uova, frutta, verdura e cereali al 4 per cento

L’IVA non è dovuta nelle Isole Canarie. Tuttavia, una tassa locale ridotta chiamato imposte indirette Canarie Generale (Impuesto generale Indirecto de Carnarias, IGIC) possono essere applicabili per i servizi e gli acquisti.

Solo i residenti sono tenuti a versare IVA sulle merci: sconti IVA per l’acquisto per un valore di oltre € 90,16 sono disponibili per coloro che visitano la Spagna. Attualmente, questo può essere organizzato chiedendo un checkout assistenti per il modulo di rimborso al momento di effettuare un acquisto, e presentando il modulo ai funzionari doganali negli aeroporti spagnoli. Tuttavia, l’attuazione di questa norma è destinata a cambiare con il diritto BOE-A-2012-15104, che è stato introdotto il 15 dicembre 2012.

Per ulteriori informazioni e una ripartizione di IVA fasce di sconto: vedi qui.

Tassa regalo

Questa imposta è riscossa in aumento in ricchezza associata con un regalo da un donatore vivente, tenendo conto di variabili quali la Comunità, l’importo e la ricchezza esistente del beneficiario. Il beneficiario è responsabile del pagamento delle imposte entro 30 giorni dalla data del trasferimento.

 

Articoli più letti:

Be the first to comment on "Capire le tasse e l’IVA in Spagna"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito web utilizza cookie per ottenere statistiche e mostrare la pubblicità più interessante. Se lei continua a navigare accetta l'istallazione dei cookie.

Chiudi