Sesso: le case del piacere a Valencia

Forse molti non sanno che in Spagna la prostituzione è legale ma non lo è l’adescamento. Nel 1956 le “case chiuse” sono state dichiarate illegali, ma gli antichi bordelli hanno aggirato la legge trasformandosi in Club privati. In Spagna le case di appuntamento vengono chiamati più volgarmente “Puticlub” o ufficialmente “Clubs de Alterne” e sono riconoscibili di notte per le folgoranti luci al nèon che adornano i Clubs, molte volte rappresentando degli spettacolari fuochi artificiali o altre fantasiose scene atte a cogliere l’attenzione dei passanti.

In un paese dove un recente sondaggio ha rilevato che un uomo su quattro fa visita regolare a questi clubs si è creata anche un’associazione nazionale degli impresari del settore. l’ANELA (asociación nacional de empresarios de locales de alterne) .

A Valencia i locali sono moltissimi, basta girare un po’ lungo le statali della capitale valenciana e ci si rende conto dai numerosi club illuminati al nèon.

Ovviamente anche le agenzie di “escorts en Valencia” di lusso sono molte e ben organizzate.

Uno dei Club più importanti a Valencia è sicuramente “El Complejo Romanì” dove si dice che spesso vanno a fare visita personaggi importanti del mondo dello spettacolo e dello sport anche italiani… Singolare è l’organizzazione da parte del Club di visite con i pulman per soli uomini. Ovviamente nel locale si può decidere di vedere gli spettacoli di Streptease, cenare e bere e ovviamente conoscere da vicino le ragazze del Club. Oltre a questo ce ne sono molti altri basta cercare in rete su google.es in lingua spagnola Clubs de Alterne Valencia. (Aggiornamento: Il Romaní ha chiuso)

Invece se volete cercare degli annunci di Escort a Valencia vi consiglio di cercare su Skokka una pagina web con moltissimi annunci di Escorts a Valencia

Dimenticavo, sembra che a Valencia ci sia anche una casa di appuntamenti dedicata esclusivamente alle donne dove potranno trovare la compagnia dei gigolo, fatto un po’ singolare per un paese considerato da qualcuno maschilista.

Articoli più letti:

1 Comment on "Sesso: le case del piacere a Valencia"

  1. quasi quasi se non trovo lavoro, mi metto a fare il gigolò! Si guadagnerà bene.. 😉

    Ma è vero che ritengono la Spagna un paese maschilista?
    Io ho sentito dire che la donna trova più facilmente lavoro.
    E’vera questa cosa?
    Se è vera, forse perchè in un esercizio pubblico l’uomo attira di meno?

Leave a comment

Your email address will not be published.


*