La vita notturna della Valencia gay

Valencia è una città accogliente molto allegra, ed ha una comunità gay che sta diventando sempre più grande. Con la sua piccola ma crescente e fiorente scena gay ha tanto in offerta! Stiamo parlando di club, pub, bar, caffè, ristoranti, saune, sexy shop. E la maggior parte sono stipati nella città vecchia, Cuitat Vella / el Barrio del Carmen.

I valenciani hanno la reputazione  di essere gay friendly e si dice anche che siano più liberali rispetto agli spagnoli di Madrid e Barcellona, citta’ cosmopolite e molto aperte. Se si trova un adesivo arcobaleno nella finestra di qualsiasi stabilimento valenciano, si sa gia’ che cosa significa.

Partendo dall’idea che comunque a Valencia molte discoteche sono “miste”, cioè con un’assoluta e conclamata indifferenza per quanto concerne le preferenze di ognuno a livello personale, ci sono delle zone specifiche in cui ci si può ritrovarsi ad incontrare la propria anima gemella arcobaleno.

Molti di questi locali si trovano nella zona settentrionale di Valencia, al di là dell’antico letto del fiume Turia. Da provare di notte  lo “struscio” sulla Calle Quart, specialmente quello di fronte alla parte inferiore del Giardino Botanico.

Tra le discoteche più conosciute e famose per la movida gay valenciana, troviamo Il Venial: specialmente la stagione estiva vede in scena serate eccitanti e tanto movimento per tutti. L’ingresso è gratuito per tutta la settimana, ad eccezione dei weekend durante i quali è previsto il pagamento del biglietto. Sempre in Calle Quart si trova un altro locale che potremmo posizionare tra il bar e la discoteca, ovvero La Goulue.

El Carmen e’ un quartiere che ha una grande tradizione LGBT. La vita notturna si svolge in diversi locali gay ben definiti. Ed e’ infatti, l’unica area di Valencia con vita notturna gay.

Il resto è disco-bar. Quelli che sono veramente originali, come ad esempio Bigornia, Mitjanit, flipper e Radio City, non li troverete da nessun’altra parte in città e valgono la pena di un giro. Molti bar e musica li trovate in qualsiasi altra parte della città, con meno varietà, ma spazio migliore in termine di grandezza e prezzi piu’ bassi.

Carmen non ha molto da offrire per la tarda notte. Dopo 4:00 le vostre uniche opzioni sono Calcutta (più di un disco-bar, e’ un club) e il gia’ citato Venial.

In ogni caso, El Carmen sarà una esperienza poco ortodossa e non tradizionale, ben lontano dalle radici della vita notturna valenciana e bene inserita nello spazio internazionale.

A parte i prezzi turistici della zona Spiaggia / Porta, El Carmen è la zona più costosa per la vita notturna di Valencia, a causa degli elevati costi fissi che i proprietari devono pagare per avere la loro sede in un quartiere così prestigioso. Di solito una birra si aggira tra i 3-4 € per una bottiglia, a volte anche 5 €. Vodka & co. andranno a 6-7 € al bicchiere, a volte 8 €. Questi prezzi sono simili a quelli che si pagano nei locali notturni. I locali alternativi tendono ad essere un po’ meno tradizionali e meno esosi.

L’ingresso è libero ovunque.

Articoli più letti:

Be the first to comment on "La vita notturna della Valencia gay"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*